venerdì 5 ottobre 2018

Volo libero - Ostia 2018

La giornata si prefiggeva di chiudere tutti i raduni di Volo Libero per l’anno 2018……..


Ospite d’onore per l’evento l’amico ed appassionato di pappagalli e volo libero Enzo Salvi…..

E’ poi stata una  giornata ricca di incontri abbracci, strette di mano tra persone che spesso si conoscono  solo dai Social, ma che hanno una passione in comune i PAPPAGALLI.

Tanti i partecipanti arrivati senza pappagallo con ‘obiettivo di informarsi, tantissimi i pappagalli volatori accompagnati dai loro compagni-umani, arrivati da tutte le parti d’Italia, nord, sud, est, ovest…….isole.

Una bellissima giornata grazie anche ad un clima capitolino estremamente gradevole, alla location decisamente indovinata ricca di grandi prati e distese ampire per permettere ai pappagalli grandi performance di volo.

Rassegna stampa: https://drive.google.com/open?id=1CL2fKG7hA7Bm9-BzpDR_zrKZuOgeyFcg






venerdì 28 settembre 2018

Volo libero al canile "sogni felici" di Crema

L'Associazione Pappagalli in Volo da sempre impegnata nel sociale, sabato 15 settembre 2018 sarà presente con alcuni suoi associati per promuovere il volontariato presso il canile "Sogni Felici" di Crema e raccogliere fondi per aiutare i cani ospitati presso la struttura del canile.
Il programma molto ricco di attrazioni merita sicuramente una visita alla location scelta per questo evento l'Agriturismo di Rialto e Golf Club ad Ombrianello nel Cremasco.
L'Associazione Pappagalli in Volo proporrà un programma didattico presentando varie specie di pappagalli in volo attraverso un percorso didattico spiegando i loro aspetti etologici proponendo momenti di interazione con questi splendidi animali per i bambini e gli adulti che lo vorranno.
L'Associazione Pappagalli in Volo ringrazia l' Associata Manola Lotti per avere proposto la nostra presenza agli organizzatori, e ovviamente tutti gli associati che nell' occasione investono il loro tempo per informare e sensibilizzare questo nuovo modo di vivere il Pappagallo Pet.

giovedì 13 settembre 2018

Una situazione incredibile

Cari amici buongiorno, pubblico questo post per informarVi in merito a una situazione incredibile che sto vivendo da qualche giorno.
Una pagina di satira, così si definiscono loro, denominata:

“AFFAMATORI DI PAPPAGALLI”

non si fanno scrupolo nell’utilizzare mie immagini acquisite dalle mie pagine social ai fini di denigrarmi e diffamarmi.
In passato il social ha spesso utilizzato questo strumento appunto la satira, per colpire persone, gruppi di persone, o gruppi social, e tutto sommato non lo ritengo neppure così offensivo fino a quando però non si utilizza del materiale fotografico strettamente riconducibile alla persona, alla sua professione, alla sua sfera personale.

Da ciò ho deciso di  dare  mandato al mio legale per mettere nelle condizioni  il Social ove si sviluppa questa continua cattiveria nei miei confronti venga informato e se ci sono gli estremi possano prendere eventuali provvedimenti.

Buon Volo a tutti.

mercoledì 29 agosto 2018

COME SEMPRE SONO LE RISPOSTE CHE LATITANO!

Buongiorno a tutti voi,

sono passati alcuni giorni dal mio intervento, ovviamente le risposte non sono arrivate, come mai un professionista trova  il tempo di scendere in campo su un Social, scrive alcune affermazioni, e poi su richiesta non trova il tempo di argomentare e confermare le sue affermazioni con referti o materiale da visionare……….

Riporto sotto la mia lettera aperta e il post del Prof.


E’ un argomento assai ricorrente sui Social da quando in Italia si educano i pappagalli al volo libero, inevitabilmente ogni volta si scatena il “Webbe”.
Da sempre i rapaci vengono legati con i geti al blocco e da sempre i rapaci vengono addestrati partendo da un addestramento di base in campo aperto legati attraverso una lunga corda. La normativa attualmente vigente in moltissime regioni italiane prevede non si possano più legare al blocco, ma debbano rimanere liberi in voliera, anche questo è un argomento molto dibattuto dai falconieri, ma di cui non mi esprimo per una assenza totale di competenza in materia.
La normativa ovviamente si allarga anche per i pappagalli per cui non è più possibile far “sopravvivere” legato un pappagallo ad un trespolo , alcune regioni hanno legiferato in materia imponendo delle misure minime per voliere e gabbie, ma non vietano un percorso educativo a rapaci o pappagalli iniziando da un volo limitato da un cordino o un cordino elasticizzato.
L’argomento ha preso particolare interesse da quando in Italia si educano i pappagalli al volo libero, personalmente preferisco educare un pappagallo al volo libero iniziando al chiuso insegnando le basi del richiamo per poi passare all’aperto con il pappagallo legato con un cordino elastico ad una zampa, tecnica diversa dai trainer americani che per spazi e morfologia del territorio si possono permettere metodi diversi.
Ho iniziato far volo libero circa un decennio fa, personalmente non ho mai avuto incidenti o lesioni agli arti, da circa due anni propongo percorsi didattici di volo libero a privati e non ho mai avuto tra i corsisti problematiche o lesioni legate alle articolazioni delle zampe.
Vorrei chiedere al Prof. Lorenzo Crosta se nella sua clinica a Milano in questo periodo sono passati dei pazienti (pappagalli) con lesioni agli arti ricondicibili a questo percorso di addestramento o se caso mai abbia certezza di eventuali suoi colleghi Veterinari che possano avere avuto pazienti (pappagalli) nel territorio nazionale con lesioni riconducibili a questo percorso educativo.
Resto in attesa di referti che provino danni certi alle articolazioni provocati dall'uso del solo cordino elastico a soggetti riconoscibili come appartenenti a miei corsisti.


giovedì 10 maggio 2018

TANTE, TANTISSIME NOVITÀ... 
VISITATE IL MIO SITO E LA NOSTRA PAGINA DELL'ASSOCIAZIONE PAPPAGALLI IN VOLO PER ESSERE AGGIORNATI SUGLI EVENTI IN CORSO .
GRAZIE



🇮🇹VOLO LIBERO ITALY🇮🇹 - VOLARE CON I PAPPAGALLI - FREE FLIGHT ITALIA

martedì 20 febbraio 2018

martedì 26 dicembre 2017

Resoconto di un anno fantastico!

Salve cari amici, 
siamo alla fine dell’ anno ed è tempo di resoconti ...
Mi trovavo esattamente dodici mesi fa a rientrare in Italia dal mio ultimo impegno europeo con una sola certezza, “VOGLIO RIMANERE IN ITALIA”, finalmente poter fare il figlio e lo zio, ma più di tutto realizzare un sogno e cioè “far conoscere il volo libero in Italia”... Appunto un sogno!!
I primi mesi del 2017 furono di vacanza, un po’ in Veneto presso la mia famiglia, con i miei genitori e mio nipote Gianariel figlio di mia sorella, in seguito in Lombardia presso amici.
Purtroppo a Gennaio è venuto a mancare uno dei miei angeli neri Briff dopo una lunghissima vita passata con me, dopo tante avventure vissute assieme all’età di quattordici anni mi ha lasciato, sono quindi rimasto con l’altro mio angelo, nonno Orlando, il mio maschio rottweiler.
Giunge nel frattempo la primavera e con essa arriverà Serse il mio cucciolo di rottweiler, ma questa è un’altra storia che racconterò in seguito…
A marzo in una giornata decisamente molto umida e piovosa anzi direi molto poco primaverile, m’incontrai con alcuni conoscenti appassionati di pappagalli in Lomellina, la location dove decisi di fermarmi al mio rientro in Italia ospite all’ interno della Tenuta l’Uccellaia, come dicevo prima m’ incontrai con queste persone per far conoscere le “mie compagne di viaggio”, il mio stormo, le mie ara volatrici e fare una dimostrazione di “volo libero”.
Queste persone rimasero estasiate, cominciammo a parlare e a fare progetti e in loro io trovai l’energia nel credere che il mio sogno si potesse realizzare, ma la cosa più bella era credere che anche in Italia poteva esserci spazio per far conoscere, apprezzare, coltivare e svolgere la mia passione: il Volo libero.
Mai avrei immaginato che da quell’ incontro sarebbero nate e cresciute due amicizie che mi avrebbero avvolto, protetto, rassicurato in molti momenti futuri, ma anche un progetto di Vita nuovo, la mia nuova Vita con una nuova professione nata dalla vecchia professione, ossia educare e insegnare la gestione quotidiana dei pappagalli (con tutte le loro problematiche sia alimentari che comportamentali) e il free flight o volo libero.
Alcuni mi definiscono coach, trainer, maestro, io mi definisco semplicemente un folle sognatore che ha avuto la fortuna di far evolvere una passione in lavoro.
Il primo sogno è stato far nascere il sito www.gianlucaranzan.it, con tantissime informazioni, articoli scientifici, curiosità, consigli sull’alimentazione e sull’educazione, schede sulle varie specie di pappagalli, questi sono solo una piccola parte degli argomenti trattati sul sito, ci sono anche i miei successi di cui vado orgoglioso ossia i recuperi raccontati in prima persona dai proprietari dei pappagalli, ebbene nei primi otto mesi di Vita questo sito conta già ben 16 mila visitatori.

Nasce in contemporanea anche il mio blog: 


dove quasi ogni giorno comunico con Voi, dando informazioni, su eventi futuri o semplicemente un saluto o una piccola chicca sia spiritosa che ironica.. ebbene anche qui 8700 persone mi seguono…
Grazie all’aiuto di persone meravigliose che hanno creduto in me e nelle mie capacità abbiamo creato un’ Associazione No Profit “PAPPAGALLI IN VOLO” dove CI occupiamo della tutela dei pappagalli, recuperando pappagalli sfortunati, cercando tramite informazione, eventi e percorsi didattici di insegnare e migliorare la comunicazione tra loro e il compagno umano attraverso, facciamo infatti come dicevo prima dei percorsi didattici basati su corsi on line per coloro che abitano lontani oppure live direttamente presso la sede dell’ associazione o la casa in cui si ospita il pappagallo. Tra gli obbiettivi principali dell’associazione vi è anche e soprattutto il far conoscere l’importanza del volo libero e far capire quanto sia importante educare i pappagalli al volo libero e al recall.
Nel primo anno di vita di questa associazione abbiamo organizzato giornate divulgative, work live, ma soprattutto raduni di volo libero in molte location nazionali e lo stormo di pappagalli che sfrecciano sui cieli italiani si infoltisce sempre più..........
Ax, Juma, Mja, Steel, Giove, Kia sono le mie ara che sempre mi seguono ai raduni di volo libero a esse si sono aggiunti:
Maya un Ararauna e il suo amico Diego, Betty di Loredana e Gaetano, Pippo di Mirco, Oliver di Luigi, Sky di Ivan e molti saranno i prossimi volatori che vedremmo nei primi mesi del 2018, ma questo sarà argomento del prossimo resoconto.
Dietro al mio nome, Gianluca Ranzan, vi è una squadra di lavoro, un gruppo di amici coesi che lavorano con un unico obiettivo il benessere dei pappagalli, la corretta interazione uomo-pappagallo.... la passione immensa per il volo libero, la mia energia è la loro energia, la mia voce è la loro voce, la mia passione è la loro passione, tutti assieme lavoriamo per vedere sempre più volare nei cieli italiani i nostri pappagalli e ogni giorno ci battiamo per far capire che si può fare sempre più in sicurezza, se fatto con persone che lo insegnano per mestiere e concedetemi anche per PASSIONE E AMORE!
La pagina dell'associazione in cui potrete seguirci >> https://www.facebook.com/Pappagalliinvolo/
Buon volo e a presto con tantissime novità! 
Auguri a voi tutti da me e dallo staff!!
Gianluca

giovedì 21 dicembre 2017

AUGURI A TUTTI VOI


"Pappagalli in Volo - Associazione No Profit"
VI AUGURA UN BUON NATALE E UN FELICE ANNO NUOVO.... 
A PRESTO NEL 2018
TANTI PROGETTI CI ASPETTANO !!


A PRESTO.

domenica 17 dicembre 2017

Il falso mito dell'utilità della frutta nell'alimentazione di pappagalli e lori.


RIPORTIAMO PER GENTILE CONCESSIONE DEL DOTT. STEFANO FIGURELLA UN SUO INTERASSENTE ARTICOLO CHE FA CHIAREZZA DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO SULL'IMPORTANZA DI UNA GIUSTA ALIMENTAZIONE PER I NOSTRI AMICI PAPPAGALLI. COME SEMPRE ALLA FINE DI OGNI ARTICOLO CHE PUBBLICHIAMO POTRETE TROVARE LA FONTE ORIGINALE  DA CUI ABBIAMO ATTINTO L'ARTICOLO.

ARTICOLO QUI >> 

martedì 12 dicembre 2017

La VERITA'...

Oggi un amico, Giacomo Ferrari e la sua SQUADRA hanno fatto CHIAREZZA dopo anni di offese, denigra-menti e minacce....
NON AGGIUNGO ALTRO E VI INVITO A GUARDARE IL FILMATO E ASCOLTARE BENE, BENE, BENE CHE COSA VI SI DICE, SPERO CHE DA OGGI SI POSSA TORNARE A PARLARE DI PAPPAGALLI E BASTA.
OGNUNO PUÒ' AVERE LA SUA FILOSOSIA E SCUOLA IN MERITO, MA QUESTO NON AUTORIZZA "NESSUNO" A DENIGRARE IL LAVORO DI UN PROFESSIONISTA.
GRAZIE A VOI TUTTI.
Gianluca



domenica 3 dicembre 2017

IDENTIFICATO IL MANDANTE: TI ASPETTIAMO CON PASTICCINI E CAFFÈ' CORRETTO!!

CARI AMICI, AGGIORNAMENTO SULLA SITUAZIONE - MINACCE AL SOTTOSCRITTO E  UCCISIONE PAPPAGALLI CON TIRO AL BERSAGLIO: IN ALLEGATO POTETE VISIONARE DUE IMMAGINI, LA PRIMA E' RELATIVA AL NUMERO CHE MI HA CHIAMATO E DI CUI HO PUBBLICATO LA REGISTRAZIONE >> ASCOLTA QUI LA TELEFONATA CLICCANDO
A SEGUIRE NELL'IMMAGINE NUMERO DUE IL PROPRIETARIO DEL NUMERO INTESTATO A :
ANAGRAFE VOLATILI un organizzazione NO Profit regolarmente iscritta alle Agenzie delle ENTRATE con il seguente n° di protocollo: 0026108 A00 AGED/PV 
CF.97779210158
contatto telefonico :3487926334
Donazioni:
Iban: IT 97 C 0760 1051 3829 1070 991072
intestato a:
GIOVANNETTI SERGIO
C.F. GVNSRG60L24F205L
Post&Pay
4023 6009 1570 0696
5333 1710 2330 8170

FOTO 1

FOTO 2

A BREVE PUBBLICHEREMO ALTRA DOCUMENTAZIONE ... STAY TUNED
LA SAGA CONTINUA....

venerdì 1 dicembre 2017

LE MINACCE AI PAPPAGALLI E A ME

Cari amici buongiorno, pubblico questo post per informarVI in merito a una situazione SURREALE che sto vivendo, ieri sera 30/11/2017 alle ore 21.00 ricevo questa telefonata di cui allego audio da parte di un PERSONAGGIO che mi MINACCIA FISICAMENTE, ma sopratutto MINACCIA DI AMMAZZARE I MIEI PAPPAGALLI.
NESSUNO, RIPETO NESSUNO si può permettere di minacciare me o i miei pappagalli, questa persona è stata immediatamente denunciata ai carabinieri ieri sera alle 23.00...
Questo PERSONAGGIO che tanto ama i pappagalli (così dice al mondo WEB) NON SI FA SCRUPOLO ALCUNO non solo di minacciare me, ma di AMMAZZARE I MIEI PAPPAGALLI.
Questo post serve a far capire che NON SI DEVE AVERE PAURA, SI DEVE DENUNCIARE CHI MINACCIA PERCHÉ' IL SILENZIO E' ACCETTARE DI SUBIRE E IO NON LO FARO'.
SAPETE ORA CHE QUALUNQUE COSA DOVESSE MAI SUCCEDERE A ME O AI MIEI PAPPAGALLI QUESTO PERSONAGGIO NE E' IL MANDANTE/COLPEVOLE.
QUESTA COMUNICAZIONE E' FATTA A TITOLO PRECAUZIONALE PER TUTELARE ME, MA SOPRATUTTO I MIEI ADORATI PAPPAGALLI!
PS: INDOVINATE CHI E'?