sabato 9 novembre 2019


Storie di Lomellina......

Un pomeriggio a Sant'Albino a Mortara.....

Video di Simone Tabarini.


VIDEO

La spinta di vivere una relazione più completa a 360° con il proprio pappagallo è............


sempre più forte, perchè si è maggiormente sensibili a migliorare la vita dei nostri amici-pappagalli che sono con noi. 
Il volo libero, meglio conosciuto come “FREE FLIGHT” anche nel nostro Paese si è largamente diffuso ed è sempre più presente in ogni nostra regione d’Italia: molto spesso vediamo, nei vari gruppi delle piattaforme Social, pappagalli in volo libero, spesso purtroppo a discapito della loro sicurezza .

Sapientoni e finti esperti si trovano in ogni situazione e ambiente: ovviamente anche l’ambiente “pappagallaro” non è immune a questa piaga; ed ecco che basta mettere in volo un pappagallo per titolarsi "esperti" e mettersi ad insegnare. Peccato che poi si assiste a vere e proprie battute di ricerca dei propri pappagalli per campi, cascine, alberi per giorni e notti. 

Sapientoni ed esperti  volano senza alcuna forma di sicurezza come ad esempio GPS e telemetria, mettendo a rischio la vita dei pappagalli ...per poi finire a cercare tra gli alberi, palazzi, condomini ed utilizzare i Social per inserire post di ricerca.

I trainer insegnano il rispetto verso il pappagallo: il volo in sicurezza sempre perchè, purtroppo la fortuna o il “volo a culo” non sono mai una certezza né tanto meno una sicurezza e quando decidiamo di mettere in volo un pappagallo dobbiamo impegnarci, SEMPRE, ad abbattere il più possibile i rischi che inevitabilmente con il volo libero con i nostri amici-pappagalli si presentano.


Quando decidete di seguire un percorso di volo libero con il vostro compagno alato chiedete alla persona a cui  vi affidate quanti pappagalli ha messo in volo, chiedete cosa ne pensa del volo libero in sicurezza, non abbiate paura di fare domande, andate a vedere come vola, con che specie vola...e se vola in sicurezza.



POI DECIDETE.


Buon volo.

mercoledì 6 novembre 2019

In questi giorni leggo alcuni post sui Social che alludono in modo inequivocabile alla mia persona  e riguardano tutti lo stesso concetto ovvero:


STAI A “ROSICÀ”.


Questo modo colloquiale di dire, è una forma dialettale tipicamente romana che si riferisce ad una particolare condizione psicofisica di un soggetto, talune volte usata in modo popolano, da chi non conosce molto la lingua italiana e ha la necesità di essere un po' più notato o essere simile a personaggi pubblici che utilizzano quel tipo di linguaggio, ma cerchiamo di capire qual é il suo significato. 

Una persona rosica quando è invidiosa, quando non ottiene qualche cosa che un'altra persona riesce ad ottenere oppure una persona rosica quando presa dall’invidia si autodistrugge logorandosi giorno dopo giorno per come si é evoluta una situazione. 

E quindi io dovrei rosicare (immagino) per il Raduno del Sud?

Questa mia ipotetica condizione psicofisica, fosse vera, è proprio bella! 
Facciamo i conti osservando le immagini dell'evento e presentiamo uno ad uno i volatori presenti:

1)         Oliver messo in volo attraverso  un percorso da me condotto. 
 2)        Greace messa in volo attraverso un percorso da me condotto. 
 3)        Zara   messa in volo attraverso un percorso da me condotto. 
 4)        Roma  messa in volo attraverso un percorso da me condotto. 
 5)        La  Ara Militaris messa in volo attraverso un percorso da me condotto. 
6)        Roy (Ara Arlecchino ) messo in volo direttamente da me, in un secondo tempo ho       fatto un percorso di affiancamento con  il proprietario che lo voleva cedere.
7)       FLY messo in volo direttamente da me e poi fatto un affiancamento con il proprietario.

Al raduno erano presenti altri pappagalli messi in volo sempre da me, di cui al momento mi sfugge il nome, ma che ho riconosciuto attraverso la presenza dei loro compagni-umani ad esempio Lua, Antonio.

Al momento mi sfugge anche il motivo per il quale dovrei rosicare: al raduno sono stato invitato come pure l’Associazione Pappagalli in Volo, ma avendo fatto, da meno di un mese, un raduno a Roma, io ho ringraziato ma ho ripiegato per altri impegni già presi. Aggiungiamo che dovrei rosicare perchè era presente la TV locale? Manco per niente, o forse perchè erano presenti personaggi che furono famosini negli anni '80? Siamo rivolti ormai al III Millennio... la Vita corre ragazzi miei e le mode passano! 

Una cosa, se proprio la si vuole rimarcare, mi ha dato fastidio: ascoltare l' intervista rilasciata da alcuni partecipanti ed ascoltare delle bugie. Ma si sa... Quando non si è abituati a raccontare la verità, la menzogna viene facile, peccato che con il tempo vengono sempre scoperte. 

Tre anni fa ho portato il volo libero con i pappagalli in Italia. 

Sembra essere passato tantissimo tempo, ma prima, quelli che oggi volano con i loro pappagalli guardavano i video degli stessi volare su You Tube ricordatelo questo! 

Sono gli stessi che ora si etichettano come “ESPERTI” e manco sapevano cosa fosse un pappagallo e ora sono esperti...esperti, peccato che gli esperti che hanno organizzato il Raduno del Sud hanno i pappagalli messi in volo da Ranzan Gianluca, ecco... 
questi sono gli esperti italiani del volo libero.

Buon Volo.

martedì 5 novembre 2019


Ex commercianti ora stanno aiutando a proteggere .......



Salva e aiuta i pappagalli in via di estinzione ..
Il giacinto (Anodorhynchus hyacinthinus) ..



per pochi dollari in più..la gente nel nord-est del Brasile ha intrappolato i pulcini per il commercio di animali domestici per decenni, ma alcuni ex commercianti ora stanno aiutando a proteggere questi uccelli rari nella speranza che un giorno guadagnino più soldi con il turismo.


Il giacinto è ora ufficialmente elencato nella USFWS Endangered Species Act (EN) Circa 1500-6.500 Ara  giacinto rimangono allo stato brado.


di Andre Baertschi .. (grazie a Belal Moheb Parrots Park)
Copyright: Andre Baertschi.
Traduzione del testo:Marco Cotti.